Via i pro Maduro dall’ambasciata di Washington

Brian Becker, direttore della Answer Coalition, che sostiene Maduro, ha detto che le persone ancora presenti nell'edificio non se ne andranno di propria volontà.

57

Ieri è stata notificata un ordinanza  “agli invasori illegali della nostra ambasciata del Venezuela a Washington che devono lasciare la sede diplomatica”: lo afferma in un tweet Carlos Vecchio, rappresentante dell’autoproclamato presidente ad interim Juan Guaidò che gli Stati Uniti riconoscono quale legittimo ambasciatore del Venezuela.

Secondo quanto riferito da Gustavo Tarre, rappresentante del Venezuela presso l’Osa (Organizzazione degli Stati americani) tre attivisti hanno lasciato l’edificio, mentre altri 4 sono rimasti al suo interno.

Brian Becker, direttore della Answer Coalition, che sostiene Maduro, ha detto che le persone ancora presenti nell’edificio non se ne andranno di propria volontà.

La notizia arriva poche ore dopo la richiesta formale di Guaidò agli Usa di ottenere un appoggio dalle forze armate statunitense.